Cookies al cioccolato fondente

Immagine

Sbirciando le varie ricette su internet ero “incappata” sulla ricette dei famosi Cookies al cioccolato, ma avevo sempre rimandato perchè mi sembravano troppo calorici…e da ex cicciottella e da attuale golosa avevo il timore che mi avrebbero rovinato… 

Poi ho deciso di affrontare il toro per le corna e…. mi hanno rovinato :)!

Sono una vera goduria per il palato, una sinfonia per l’anima… e non si smetterebbe mai di mangiarli….

Rispetto alla ricetta originale ho cambiato un pò la quantità degli ingredienti e, per i miei gusti, così sono uno spettacolo!

250/300 gr di cioccolato fondente

50 gr di burro

2 uova

130 gr di zucchero di canna

100 gr di farina

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di lievito per dolci

Tritare grossolanamente il cioccolato fondente e sciogliere a bagnomaria 180gr di cioccolato insieme al burro. In una ciotola montate le uova con lo zucchero di canna, aggiungere il cioccolato sciolto e mescolare. Aggiungere la farina con il lievito e il pizzico di sale; aggiungere al composto 80 gr di cioccolato tagliato a pezzetti nè troppo grossi nè troppo piccoli e mescolare il tutto.

Preparare una teglia rivestita con carta da forno e mettere l’impasto dei biscotti a cucchiaiate fino ad ottenere più o meno 25 biscotti ( cercate di metterli distanziati perchè tendono ad unirsi ) e mettere sopra il restante cioccolato a pezzettini. Cuocete in forno per 20/25 minuti a 160°. Prima di servirli lasciarli intiepidire nella teglia.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Risveglio al B&B

5 comments

  1. Grazie per le ricette per il contest ,vanno benissimo.In bocca al lupo per il contest e per il tuo bel blog.
    Ciao, Vivi di viviincucina

    1. beneee! sono contenta! naturalmente sono un assaggio ihihihihhi..
      in bocca al lupo a te per il tuo bellissimo obiettivo!!!!
      😉

  2. Buoni questi cookies! Grazie ancora 🙂

    1. 🙂 🙂 🙂 grazie a te!!!

  3. […] ricetta c’è di già , anche se questa volta ho diminuito di poco lo zucchero di canna, ma il gusto non è cambiato per […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *