Girella con nocciolata e wafer sbriciolosi

Questa è sicuramente una merenda che da piccina mi sarebbe garbato tanto fare… o forse l’ho fatta… forse l’ho divorata e non me ne ricordo… no no, me ne sarei ricordata…quindi, non l’ho mai fatta!

Una di quelle merende golose che da piccolo ne divoreresti a quintalate e che da grande, per non avere sensi di colpa, te la concedi nei momenti di tristezza, di solitudine pensando “eh oh, ho bisogno di tirarmi su il morale !”, “Quando ci vuole, ci vuole “…comunque sia, abbiamo SEMPRE ragione e quindi, VA SEMPRE BENE! 🙂

Una merenda semplice, ma golosa e poi, con la Nocciolata di Rigoni di Asiago non può far male!

( Gli ingredienti sono quelli che si trovano in internet per i cornetti. Io l’ho presa da lei , ma ho usato la pasta ottenuta dalla prima stesura senza pieghe )

INGREDIENTI:

– 275 g di farina manitoba;

– 275 g di farina 00;

– 15 g di lievito di birra fresco;

– 10 g di sale;

– 90 g di zucchero;

– 1 tuorlo;

– 170 g di acqua;

– 125 g di latte;

– 30 g di burro,

– 1 vasetto di Nocciolata di Rigoni di Asiago;

– wafer alla nocciola q.b.

– zucchero a velo q.b.

Preparare un poolish con 170 g di acqua dove si sarà fatto sciogliere il lievito e 150 g di farina presa dal totale ( manitoba e 00 ), mescolando quanto basta per amalgamare.

Coprire con pellicola e far riposare 1 ora.

Passata l’ora, mescolate il poolish insieme a 2 o 3 cucchiai di farina e impastate energicamente

Aggiungete il rosso d’uovo, fate assorbire e unite metà dello zucchero.

Ad assorbimento incorporate ancora poca farina, far assorbire, unire l’altra metà dello zucchero e impastate bene.

Continuate con latte e farina fino ad esaurimento, aggiungete il sale e impastate bene fino a che l’impasto sarà liscio ed elastico.

Aggiungete il burro poco alla volta e lavorare la pasta per almeno 25 minuti.

Ponete in una ciotola, coprire con la pellicola e mettete in frigo per 1 ora.

Quando è pronta stendetela su un piano infarinato, dandole una forma rettangolare. Spalmate la crema di nocciolata per tutta la grandezza del rettangolo, sbriciolare sopra e spargere i wafer alla nocciola ( la quantità dipende da voi ) e richiudere in un rotolo prendendo la parte più lunga.

Tagliare il “tubo” ottenuto in rondelle e adagiarle sulla carta forno messa su una teglia, posizionarle un pò distanti e coprirle con un panno per un’oretta.

Al termine infornare a 180° per 15 minuti circa ( controllare ) o fino a cottura.

Una volta pronti, sfornate, fate raffreddare, spolverate con zucchero a velo e… buona merenda!

foto 1 (1) foto 1 foto 2 (1) foto 2 foto 3 (1) foto 3 foto 4 (1) foto 5Con questa ricetta partecipo al contest ” Bimbi a tavola: le ricette più gradite ai bambini ” di Rigoni di Asiago

17 comments

  1. Oddio boniiii!!! Ma non si pubblicano queste cose all’ora di colazione!! 🙂

    1. ahahahahah…. secondo me non andrebbero mai pubblicate! 😉

  2. Neanche all’ora del pranzo…dopo aver mangiato un misero panino!

    Ciao
    Silvia

  3. Direi che oggi siamo + che mai sulla stessa lunghezza d’onda..anch’io ricettuzza golosa e simile 😛
    Sono in partenza ma volevo farti un saluto <3
    Ci sentiamo tra una decina di giorni, fai la brava ^_*
    la zia Consu

    1. La gola è la gola!
      Bella lei ❤️❤️❤️ buone ferie, divertiti e stai bene anche per me…!!
      Io cercherò di fare la brava! Un bacione enorme e ci sentiamo al tuo rientro!!

  4. wowww!!! me ne farei una subito!!!

    1. 😀 ne avessi pure io una qui… gnam gnam!

  5. Mamma mia che buone! Io uso il miele della Rigoni Asiago e mi trovo proprio bene!

    1. Devo dire la verità: la nocciolata non l’avevo mai usata. Conoscevo qualche marmellata e devo dire che questa cremina non è niente male davvero! 🙂

  6. Un’esplosione di golosità!!! Devo stare attenta che se vede mio marito mi addenta lo schermo, lui va pazzo per i dolci cioccolatosi 🙂

    1. ahahahah buongustaio! 😀

  7. Ah che delizia!! Ci affonderei volentieri i miei dentini!!

    1. 😀 non si riesce a resistere! ^_^

  8. […] Questa è sicuramente una merenda che da piccina mi sarebbe garbato tanto fare… o forse l’ho fatta… forse l’ho divorata e non me ne ricordo… no no, me ne sarei ricordata…quindi, non l’ho mai fatta! Una di quelle merende golose … Continua a leggere→ […]

  9. E questa golosità me la sono persa?
    partecipo volentieri al tuo contest! ora penso ad una buona ricetta 🙂

    1. ahahahah 😉
      che belloooo, ti aspettooo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *