Panino con petto di pollo

….Questa non è una ricetta e non voglio nemmeno farla passare come tale, ma è stato un modo diverso per me per mangiare il petto di pollo che praticamente devo mangiare ogni settimana. Sto seguendo una dieta ed è prevista, una volta alla settimana, la carne bianca: ormai non so più come cucinarla e ogni volta mi devo inventare qualcosa di nuovo…e stasera mi sono fatta il panino!  Sì ok il pane non è proprio l’ideale in una dieta lo so, ma ogni tanto uno strappo lo si può anche fare! 😀

La gratella non ce l’ho e quindi dopo aver fatto riscaldare una padella, ho tagliato a pezzetti il petto di pollo e l’ho messo a cuocere, senza olio, a fuoco vivo. Sale e pepe e continuo a rigirarlo. Ho fatto riscaldare due fette di pane, ho tagliato un pomodoro a fette e l’insalata a listarelle. Ho preso una fette di pane, ho messo i pomodori e l’insalata ed ho condito con sale e olio ( poco ) e sopra ho messo i pezzetti di pollo pronti.

Se volete metteteci dentro un po’ di maionese… sicuramente avrà più gusto!

E la prossima settimana come lo mangio? Mi date qualche idea?

 

Panna cotta al cioccolato bianco e marmellata di more

Ho superato la metà di luglio ed ho ancora 3 settimane di lavoro! Giuro che non ne posso più: voglio prendere finalmente la mia macchina e andare via, farmi il mio viaggio in solitaria in Sicilia e ripulirmi la testa e i pensieri…e dire basta alle bugie, alle mezze verità, ai segreti e ai sotterfugi… ho deciso che queste cazzate le lascio agli altri, ma purtroppo mi fanno rimanere ancora un po’ male… Mi voglio godere la mia sincerità e la mia spontaneità!

…Vabbè, dopo questo piccolo sfogo personale…BUONGIORNO! Come state tutti quanti? Oh mamma, era un po’ che non scrivevo…ehm…e se vi dicessi che sono diventata pigra? E se vi dicessi che la voglia di pubblicare era poca? Lo so, non si fa così…ma a me questo caldo mi annienta e quando non lavoro, mi butto in piscina e ciaone proprio: magari penso a mille ricette, ma rimangono tutte nella mia testa…. Vedrò di impegnarmi un pochino di più…dai…facciamo così!

Questa ricetta voglio dedicarla a delle persone speciali che ho rivisto recentemente e che non vedevo da 8/9 anni…dopo tanto tempo ci siamo riviste e sembrava che ci fossimo salutate qualche giorno prima…è questa la magia della vera amicizia: quando ti ritrovi e sembra che non ci si sia mai allontanate…nessun silenzio imbarazzante ma ore e ore a chiacchierare, a ridere e a raccontarci…a dare per naturale e normale essere lì insieme…

Vaaaaaabene…passiamo alla ricetta perché altrimenti mi commuovo e inizio a piangere!

Allora…per questa domenica appena passata ho preparato la panna cotta al cioccolato bianco con la marmellata di more non fatta da me, ma comunque è stata spolverata lo stesso!

INGREDIENTI:

  • 500 ml di panna liquida fresca
  • 200 ml di latte p.scremato
  • 10 gr di colla di pesce
  • 1 tavoletta di cioccolato bianco
  • 80 gr di zucchero semolato
  • 1 bustina di vanillina
  • Marmellata di more

 

Per prima cosa mettete dentro una bacinella d’acqua i fogli di colla di pesce per ammorbidirli. Tagliate poi a pezzetti il cioccolato bianco. Prendete un pentolino e versate panna e latte insieme. Fate riscaldare a fuoco basso senza far prendere il bollore e quando inizia a riscaldarsi mettete la cioccolata bianca a sciogliere. Girate e aggiungete la bustina di vanillina. Una volta terminata la “cottura” ( 10 minuti ) prendete la colla di pesce, strizzatela e mettetela dentro il pentolino e girate in modo da farla sciogliere.

Prendete le ciotoline e alla base mettete la due cucchiai di marmellata di more; poi aggiungete la panna tiepida/fredda e mettete in frigo per 6/8 ore.

Prima di servirla mettete sopra due cucchiai di marmellata diluita con l’acqua ( mettetela fredda ) e grattate un po’ di cioccolato bianco sopra… io l’ho servito con due lingue di gatto, ma è buona anche senza nulla!!

 

             

W la bietola!

Stamani mi sono svegliata ed ho deciso che avrei cucinato io! Ho fatto colazione, mi sono fatta la mia ora di tapis roulant e dopo una gran bella doccia fresca, mi sono avviata verso l’orto! Ho preso i fiori di zucca ( belli, aperti, con un colore bellissimo), le zucchine e la bietola…quanto mi garba la bietola!!! Bella, verde e profumata: riesce a dare alla pasta un sapore delicato ma al tempo stesso si fa sentire, senza essere “prepotente” nel gusto…

Una volta in casa ho preso le bietole, le ho unite insieme e ho tolto “il gambo”, le ho tagliate a listarelle e le ho messe in una padella con olio e aglio ( rigorosamente schiacciato )a cuocere ..ho aggiunto un po’ d’acqua fino a quando non si sono cotte, ho aggiunto un po’ di passata di pomodoro, in modo da colorare un po’ le bietole cotte, sale, pepe e peperoncino ( non troppo )…

Una volta che tutto si è amalgamato e insaporito, ho aggiunto i fiori di zucca tagliati ed ho mescolato e lasciato cuocere ancora qualche minuto.

Ho aggiustato di sale ed ho condito il piatto di pasta…

e buon appetito!

 

Crumble alla ciliegia

Voglia di accendere il forno veramente poca…ma la voglia di dolce è tanta…e quindi che si fa? Si stringe i denti, si suda un po’ e affrontiamo il forno…. voglio dire, Wonder Woman avrà sopportato di peggio, quindi… posso farcela pure io! 🙂

Le ciliegie provengono dalla Coop…il nostro albero è stato purtroppo tagliato…dopo 30 anni non ha resistito e dopo l’anno scorso che ha fatto ciliegie non proprio buonissime, abbiamo dovuto tagliare…che tristezza…! Era bello grande e faceva delle ciliegie che erano la fine del mondo…nonostante venissero gli amici a mangiarle, ne faceva di continuo…che ricordi..e che mangiate, per poi divertirsi a contare i noccioli nel piatto e fare a gara a chi ne aveva mangiate di più…

Ricordi di bambina ancora impressi nella mia mente <3

…comunque le ciliegie della Coop sono buonissime…! Ecco, tutto questo discorso per dire che sono buone! 🙂

La ricetta è veloce e semplice…e se le ciliegie non vi vanno, usate qualche altro frutto! 🙂

INGREDIENTI ( per 5 cocotte ):

– un bel po’ di ciliegie;

– 50 g di zucchero;

– un po’ di marsala ( un bicchierino )

– uvetta q.b;

INGREDEINTI PER IL CRUMBLE:

– 90 g di farina 00;

– 60 g di zucchero di canna;

– 60 di margarina fredda di frigorifero a pezzetti ( o burro );

– 1/2 bustina di vanillina

Iniziate con il tagliare le ciliegie a pezzetti ( togliendo il nocciolo ), metteteli in una padella con l’uvetta e lo zucchero. Accendete il fuoco al minimo sotto la padella e mescolate; unite il bicchierino di marsala e fate cuocere per 10 minuti, mescolando in modo che il sapore si amalgami al tutto.

Lasciate riposare dentro la padella.

Nel frattempo prendete una ciotola un po’ capiente e aggiungete la farina, la vanillina , lo zucchero di canna e i pezzetti di margarina ( o burro ) e iniziate a lavorare con la punta delle dita abbastanza velocemente in modo da formare un composto ” sbricioloso ” .

A questo punto prendete le cocotte e , dopo averle imburrate e infarinate, mettete dentro le ciliegie con l’uvetta e coprite con il crumble.

Mettete in forno già caldo a 180° per 40 minuti e servite tiepido…ma anche freddo ha il suo perché 🙂

…e buon appetito!

Farro con pomodorini e….

Buongiorno!

Questo caldo è allucinante! Lo so, lo so…in qualche post precedente ero felice di sudare, forse perché era il primo caldo dopo un inverno ghiaccio! Beh, io non so voi, ma sono a pezzi… L’unica cosa che mi fa andare avanti è il pensiero della mia prossima vacanza ad agosto: Sicilia, io e la mia macchina! Ho deciso che mi farò un giro anche nell’entroterra per visitare quei paesini “sconosciuti” che secondo me hanno tanto da dare…e poi ovviamente mi farò anche il mare ( non sia mai! )…e so che dopo questa vacanza, avrò bisogno di un’altra vacanza per riprendermi da questo tour in solitaria!!! 😊

Oggi vi voglio dare una ricettina niente male… un bel piatto di farro fresco e nutriente, per affrontare una giornata senza appesantirsi troppo!

Io ho usato pomodorini rossi ( provenienza Sicilia 😊 ), pesto di basilico e zucchine ( dell’orto ) crude a pezzettini…poi voi potete metterci tutto quello che volete: le zucchine se non  vi garbano crude potete anche non metterle…il farro è buono sempre!

INGREDIENTI:

  • Pomodorini rossi tagliati in 4 ( almeno una decina )
  • Pesto di basilico
  • Zucchine tagliate a pezzetti piccoli ( almeno 2 o 3 )
  • Sale , olio e pepe
  • Farro della Garfagnana ( per la quantità io uso i pugni e di solito sono 2/3 pugni a persona… )
  • fiori di zucca tagliati a listarelle

 

Prendete i pomodorini e tagliateli in 4 parti, metteteli dentro una ciotola, mettete dentro 2 cucchiai di pesto di basilico, aggiungete i fiori zucca tagliati a listarelle sale, pepe e olio e condite il tutto…fate riposare e intanto tagliate  a pezzetti le zucchine…

Fate cuocere il farro ( di solito 20 minuti ) in una pentola di acqua salata e una volta pronto andate a condirlo con questo insieme di pomodori, pesto e zucchine….e gustatevelo durante un pranzo o una cena ! Non ve ne pentirete! Buon appetito!

 

Fagiolini tondini che bontà!

Buongiorno e buona domenica!

Oggi il sole splende ed è caldo…questo vuol dire che passerò l’intero pomeriggio a fare la lucertola!! Che bellezzaaaa!!! Quest’anno la prova costume lascia un po’ a desiderare, ma è già tanto se sono arrivata in piedi ad oggi! Quindi niente lamenti e chissenefrega!! quest’anno va così…è il mio mood dell’estate! ( per forza ahahahahahah)

Oggi vi propongo un piatto semplice e veloce da preparare, nutriente e che non fa ingrassare…ovviamente non deve essere accompagnato da pane…con i legumi il pane è A BO LI TO ! e in più è fresco e in questi giorni di puro caldo, è un vero toccasana! Questa ricetta ha il pesto, che a me era avanzato… se voi non ce l’avete non importa, potete metterci altra verdura..però, .se avete tempo e voglia, fatelo…vi giuro che sono decisamente più buoni!

INGREDIENTI:

  • fagiolini tondini già pronti ( io uso quelli di Conserve della Nonna )
  • pomodori ciliegini
  • pesto
  • basilico
  • olio, sale e pepe

Prendete una ciotola, tagliate in 4 parti i pomodori ciliegini e aggiungete il basilico tagliato a pezzetti ( per dare profumo ai pomodori ) , prendete i fagiolini tondini che avrete un po’ riscaldato ( leggermente)  e scolati dalla loro acqua e metteteli dentro alla ciotola; aggiungete il pesto ( 2/3 cucchiai ), olio, sale e pepe e mescolate il tutto. E servite la freschezza accompagnata alla bontà! Buona domenica!!!

 

              

Crostini formaggio e pistacchi

Mi scuso per l’assenza, ma non è stato un periodo molto tranquillo… Mia mamma non è stata bene ed è stata operata di urgenza per un’ernia crucale…e capirete bene che ricette e social li ho un po’ abbandonati…la testa era un po’ altrove e in più mi sono presa cura del mio babbo e del mio cane… La mamma adesso sta bene ed è a casa! Dovrà stare a riposo per un mese: quindi, ho preso il mio costume e mi sono trasformata in Wonder Woman …ebbene sì, sappiatelo, io  sono Wonder Woman! 😃

Cucino, pulisco casa, faccio le lavatrici, coccolo Toby( che sta risentendo di questa situazione) e vado a lavorare! Se devo essere sincera arrivo a fine giornata un po’ provata…però per la famiglia questo ed altro..!

E poi…CUCINOOOOO!!! Sto preparando pranzetti e cene niente male…l’unico neo è che le mie foto lasciano un po’ a desiderare…Mi spiace vedere il mi babbo che m’aspetta per mangiare mentre sono intenta a fotografare: por’omo!!! 😃

Quella di oggi non è una ricetta vera e propria, ma un’idea per un aperitivo stuzzicante o di accompagnamento durante una cena a base di affettati e formaggi.

INGREDIENTI:

  • FETTE DI PANE TAGLIATE A META’ ( la quantità a vostro piacere 😊 )
  • FETTE DI CAMEMBERT
  • GRANELLA DI PISTACCHI
  • SALE E PEPE
  • OLIO

 

Tagliate a fette il pane possibilmente toscano ( sono di parte lo so 😊 ), dividetele a metà e fatele abbrustolire leggermente. Tagliate il camembert a fette e tagliate a pezzi grandi quanto le metà di pane, spolverate di granella di pistacchio e mettete a riscaldare in modo da far sciogliere un po’ il formaggio.

Una volta pronto, una grattata di pepe, olio e un pizzico di sale e….non ne potrete fare a meno!                                                              

Insalata di patate

E’ iniziato il caldo…il meraviglioso caldo! Non datemi della pazza, ma io sono nata a luglio e il caldo e il sole fanno parte del mio DNA…d’inverno mi rendo conto che mi spengo, ma appena un raggio di sole riscalda il mio viso, per me inizia l’estate! Pronta psicologicamente per fare la lucertola al mare…di scappare il sabato e godermi sdraio e sole 🙂

No, non faccio il bagno…1) non so nuotare 2) a Torre del Lago ( dove vado io al mare ) l’acqua non è proprio così splendida… 3) mi godo la brezza marina e il relax puro!

Comunque…oggi dato che era caldo per pranzo ho preparato patate lesse con pesto di baccelli.

La ricetta del pesto di baccelli la trovate qui, invece in questo post vi do la ricetta di questa “insalata di patate”… ovviamente ognuno può aggiungere tutto quello che vuole per renderla più golosa e meno sana della mia 🙂

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 3 O 4 PATATE MEDIE O GRANDI
  • 7/8 FIORI DI ZUCCA TAGLIATE A LISTARELLE
  • PESTO DI BACCELLI
  • 10 POMODORI CILIEGINI
  • SALE, PEPE
  • OLIO e 1 GOCCIO DI OLIO PICCANTE
  • ACETO ( FACOLTATIVO )

Prendete le patate e fatele lessare. Prendete una ciotola e tagliate in quattro i pomodori ciliegini, tagliate a listarelle i fiori di zucca, tagliate a pezzi le patate lessate e condite con sale, pepe, olio e due cucchiai di pesto di baccelli. Se vi garba, potete aggiungere un goccino di olio piccante 🙂

Ve ne innamorerete!

Buon appetito!

                          

Fluffosa al cacao, cioccolato fondente e fragole

Finalmente ho fatto la fluffosa anch’io!!!! Yeeeehhh!

Dopo tanta indecisione sulla grandezza dello stampo da comprare e dopo aver rotto le scatole alle ragazze di Ifood, mi sono fatta arrivare a casa quello da 17,5 cm…ma non pensiate che abbia subito pasticciato… solo al pensiero di mettermi a fare la fluffosa, mi prendeva l’ansia da prestazione… oh mammina che lavori!

Una volta che mi sono decisa c’è stata la ricerca e la scelta della ricetta …sieeee…non è mica stata facile questa fluffosa! Non pensavo che almeno la prima volta fosse così impegnativa!

Per questa mia prima ricetta ho preso in prestito quella di Ciliegine Rosse, perché mi è garbata la foto e perché mi è sembrata abbastanza semplice da fare… ma a differenza della sua non ho messo l’arancia, di zucchero ne ho messo meno e di quello semolato e per la “ganache” ho fatto sciogliere il cioccolato fondente con il latte…e poi le fragole… comunque la ricetta è la sua!

Durante la preparazione avevo una paura folle che gli albumi montati si smontassero, che una volta pronta, nel girarla, cadesse ogni cosa, che non lievitasse…ho fatto venire l’ansia a tutti in casa, cane compreso! E mentre aspettavo che finisse di cuocere ho anche messaggiato su facebook nel gruppo di IFOOD: devo dire che le ragazze che hanno risposto sono state dolcissime perché hanno aspettato con me il momento della sfornatura…e lì mi sono sentita “coccolata” 😊

La fluffosa è stata preparata e cotta il sabato, mentre domenica ho fatto tutto quello che si doveva fare: toglierla dallo stampo e decorarla… e qui devo ringraziare il mio cane Toby che ha seguito con MOLTO interesse e serietà tutti i passaggi: doveva vedere che tutto fosse andato per il meglio e che la torta fosse mangiabile…embè… non si può presentare in tavola una torta brutta e cattiva…non sia mai! …Se non avessi lui !!!

Alla fine ce l’ho fatta ed è venuta buonissima e di questo sono proprio contenta e soddisfatta…è piaciuta ed ora… via libera alle fluffoseeeeeeeee!

 

INGREDIENTI:

  • 4 uova ( temperatura ambiente)
  • 150 g di zucchero semolato
  • 200 g di farina 0
  • 30 g di cacao amaro
  • 150 ml di latte p.s ( + quello usato per sciogliere il latte )
  • 80 ml di olio di mais di girasole
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito
  • 100 g di cioccolato fondente
  • Fragole

Ho preso le uova ed ho separato i tuorli dagli albumi.

Ho preso una ciotola ed ho messo farina, il lievito, il cacao, lo zucchero, il pizzico di sale ed ho mescolato un po’ il tutto per far amalgamare gli ingredienti; poi ho messo i tuorli, il latte, l’olio ed ho mescolato tutto finché non è venuto un composto omogeneo.

Ho montato a neve fermissima gli albumi e li ho aggiunti al composto, mescolandoli piano dal basso verso l’alto.

Ho preso lo stampo da fluffosa ( non l’ho né unto né infarinato ) ed ho versato dentro il composto; ho infornato a forno già caldo a 165/170 gradi per 60 minuti e una volta pronta, ho rigirato lo stampo sui piedini e l’ho lasciata raffreddare.

Una volta fredda la sfornate magari aiutandovi con un coltello a staccare un po’ dalle pareti dello stampo, fate sciogliere il cioccolato con il latte e poi versate sopra, aggiungendo le fragole a pezzetti e un po’ di impasto cotto sbriciolato e riscaldato: si era un po’ gonfiata e per pareggiarla ho tagliato la parte gonfia e l’ho sparsa un po’ sopra…insomma…come ha scritto Monica Zacchia su FB, ho iniziato con il botto!

W la fluffosa!