Plumcake autunnale

L’autunno sembra essere arrivato: basta giornate di sole ( anche se era troppo caldo ), basta giornate in piscin, basta dormire mezze nude… ma io sono contenta lo stesso! Mi piace l’aria autunnale, mi piace dormire con la coperta e con le finestre chiuse, mi piace indossare i calzini durante il giorno… forse qualcuno mi starà dando della pazza, ma sinceramente non vedo l’ora di riaccendere il camino 😂😂😂

Questa passata è stata una domenica un po’ strana… dopo la tragedia di Livorno non mi sono sentita di postare la ricetta… sinceramente mi ha decisamente sconvolta.. ed è in momenti come questi che si impara a stare zitti e ad accettare situazioni che possono cambiare nel giro di poche ore…penso che lamentarsi per il NIENTE sia solo tempo sprecato!

Detto questo… la ricettaaaaaa! Ho fatto un plumcake un po’ autunnale, ma con questo tempo ci sta tutto! Ho preso le mandorle siciliane riportate dal mio lungo giro di agosto ( malinconiaaaa ), delle pere piccole belle mature e del vinsanto doc… sapori delicati che riscaldono!!!

INGREDIENTI:

  • Mandorle tritate
  • 2 uova
  • 200 gr di farina 0
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • 1 yogurt
  • 40/50 ml di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 100 gr zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 2 Pere mature a pezzetti
  • Vinsanto per sfumare le pere

Iniziate con il tritare le mandorle.. la quantità dipende dai vostri gusti … prendere una ciotola e sbattere dentro le uova con lo zucchero e il pizzico di sale ; versate l’olio e mescolate. Aggiungete la farina setacciata con il lievito e il trito di mandorle: mescolate il tutto fino ad analiste il tutto. Aggiungete lo yogurt , mescolate e poi aggiungete il latte per rendere morbido il composto ( mescolando ) . Nel frattempo prendete le pere, sbucciatele e tagliate a fette o pezzetti, mettetele in una padella e fatele cuocere a fuoco basso con un po’ di vinsanto. Aggiungete un po’ al composto. Prendere uno stampo da plumcake rivestito con carta forno bagnata e strizzata , versate dentro il composto, mettete sopra altri pezzi di pere con vinsanto e infornate a forno già a caldo a 180^ per 40/45 minuti…

Sfornate, fate raffreddare e fatevi conquistare !

                      

Muffin con le pesche: un bentornato a tutti !

Rieccoci a settembre! Mi scuso perché prima di partire per le ferie non sono riuscita a salutarvi, mentre adesso, riesco a darvi il bentornato !

Come sono andate le vostre meritate vacanze? Spero davvero bene, perché non c’è cosa più bella iniziare il lavoro con il pensiero rilassato e sorridente!

Io sono stata nella magica Sicilia … ormai è il terzo anno di seguito che vado …no, non mi sono innamorata di nessun bel siciliano ( magari !!!! 😎😎😎 ) ma mi sono innamorata dei siciliani, della loro bontà, della loro disponibilità .. del loro buon cuore… e ovviamente del cibo, del mare, della cultura… insomma… la Sicilia è un gran posto e la consiglio sempre!

Ho fatto proprio una gran bella vacanza girando con la mia macchina sia sulla costa sia nell’entroterra… e sono tornata piena di energia e di positività !!! 💪💪💪💪

E per festeggiare il ritorno al blog, oggi vi presento questi muffin freschi e buoni, fatti utilizzando le pesche del pesco di casa ( nato da un nocciolo che il mio padre aveva sotterrato ” vediamo che viene ” ) e fatti per il ritorno a casa dei miei genitori e di Toby dalle loro ferie !

INGREDIENTI:

  • 2 uova
  • 120 gr di zucchero
  • Pizzico di sale
  • 200 gr di farina 0
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • Mezza bustina di lievito
  • 2 pesche medie a pezzetti
  • 1 yogurt bianco magro
  • 50 gr cioccolato bianco
  • 50 gr cioccolato al latte

Sbattete le uova con lo zucchero e il pizzico di sale, aggiungere l’olio e mescolate . Aggiungete il cioccolato bianco e al latte che avrete fatto sciogliere e mescolate. Mettete la farina setacciata con il lievito ( e mescolate ) e poi versate dentro lo yogurt e mescolate. Tagliate a pezzetti le pesche, passatele in un po’ di farina ( in modo che non affondano sul fondo ) e mettetele dentro l’impasto.

Prendere i pirottini e metteteli dentro lo stampo per i muffin, versate dentro l’impatto, mettete sopra qualche pezzetto di pesca e spolverate sopra un po’ di zucchero di cabina . Infornate in forno già caldo a 180* per 20 minuti ( prova stecchino! ), fate raffreddare e … ben tornati a tutti!

 

                              

Cous Cous zucchine e ciliegini

Il cous cous è sempre stato un mistero per me. Mi ha sempre fatto gola e quando lo trovo da qualche parte lo mangio…ma se penso a cucinarlo, oioi, trovo sempre la scusa per rimandare.

Poi l’altro giorno sono andata a fare la spesa, me lo sono trovato davanti e mi sono fatta coraggio: lo voglio cucinare! Ma come? COME?!!?!? Ho un ben di dio a disposizione nell’orto del babbo ed io non so come cucinarlo? Devo essere proprio grulla! Ciliegini, zucchine e fiori di zucca…quanto mi garbano!!!!

Durante la preparazione ero un po’ preoccupata, poi quando ho visto che è STRAFACILE da fare, mi sono sentita a mio agio e sto già guardando ricette diverse da fare con il cous cous 😊

 

INGREDIENTI: ( la quantità della verdura dipende da quanto condimento volete ! )

  • Pomodorini ciliegini q.b
  • Zucchine q.b
  • 90 gr di cous cous
  • 1 bicchiere di acqua calda con 1 pizzico di sale
  • Sale, pepe e olio extravergine

 

Ho preso una padella, ho messo un po’ di olio ed ho messo i ciliegini tagliati in 4 parti, i fiori di zucca a listarelle e le zucchine tagliate a cubettini.

Ho aggiunto sale e pepe ed ho fatto cuocere a fuoco vivo, bagnando ogni tanto con un poca acqua.

Appena le verdure sono state pronte, ho preso una padellina, ho messo un cucchiaio d’olio ( un pochino di più ) e il cous cous : ho girato e sgranato con una forchetta i chicci attaccati e poi ho aggiunto il bicchiere d’acqua calda salata. Ho coperto con un coperchio ed ho lasciato riposare per 5/6 minuti. E poi ho aggiunto al condimento di verdure….

E’ venuto fuori proprio un buon piatto!

Panino con petto di pollo

….Questa non è una ricetta e non voglio nemmeno farla passare come tale, ma è stato un modo diverso per me per mangiare il petto di pollo che praticamente devo mangiare ogni settimana. Sto seguendo una dieta ed è prevista, una volta alla settimana, la carne bianca: ormai non so più come cucinarla e ogni volta mi devo inventare qualcosa di nuovo…e stasera mi sono fatta il panino!  Sì ok il pane non è proprio l’ideale in una dieta lo so, ma ogni tanto uno strappo lo si può anche fare! 😀

La gratella non ce l’ho e quindi dopo aver fatto riscaldare una padella, ho tagliato a pezzetti il petto di pollo e l’ho messo a cuocere, senza olio, a fuoco vivo. Sale e pepe e continuo a rigirarlo. Ho fatto riscaldare due fette di pane, ho tagliato un pomodoro a fette e l’insalata a listarelle. Ho preso una fette di pane, ho messo i pomodori e l’insalata ed ho condito con sale e olio ( poco ) e sopra ho messo i pezzetti di pollo pronti.

Se volete metteteci dentro un po’ di maionese… sicuramente avrà più gusto!

E la prossima settimana come lo mangio? Mi date qualche idea?

 

W la bietola!

Stamani mi sono svegliata ed ho deciso che avrei cucinato io! Ho fatto colazione, mi sono fatta la mia ora di tapis roulant e dopo una gran bella doccia fresca, mi sono avviata verso l’orto! Ho preso i fiori di zucca ( belli, aperti, con un colore bellissimo), le zucchine e la bietola…quanto mi garba la bietola!!! Bella, verde e profumata: riesce a dare alla pasta un sapore delicato ma al tempo stesso si fa sentire, senza essere “prepotente” nel gusto…

Una volta in casa ho preso le bietole, le ho unite insieme e ho tolto “il gambo”, le ho tagliate a listarelle e le ho messe in una padella con olio e aglio ( rigorosamente schiacciato )a cuocere ..ho aggiunto un po’ d’acqua fino a quando non si sono cotte, ho aggiunto un po’ di passata di pomodoro, in modo da colorare un po’ le bietole cotte, sale, pepe e peperoncino ( non troppo )…

Una volta che tutto si è amalgamato e insaporito, ho aggiunto i fiori di zucca tagliati ed ho mescolato e lasciato cuocere ancora qualche minuto.

Ho aggiustato di sale ed ho condito il piatto di pasta…

e buon appetito!

 

Crumble alla ciliegia

Voglia di accendere il forno veramente poca…ma la voglia di dolce è tanta…e quindi che si fa? Si stringe i denti, si suda un po’ e affrontiamo il forno…. voglio dire, Wonder Woman avrà sopportato di peggio, quindi… posso farcela pure io! 🙂

Le ciliegie provengono dalla Coop…il nostro albero è stato purtroppo tagliato…dopo 30 anni non ha resistito e dopo l’anno scorso che ha fatto ciliegie non proprio buonissime, abbiamo dovuto tagliare…che tristezza…! Era bello grande e faceva delle ciliegie che erano la fine del mondo…nonostante venissero gli amici a mangiarle, ne faceva di continuo…che ricordi..e che mangiate, per poi divertirsi a contare i noccioli nel piatto e fare a gara a chi ne aveva mangiate di più…

Ricordi di bambina ancora impressi nella mia mente <3

…comunque le ciliegie della Coop sono buonissime…! Ecco, tutto questo discorso per dire che sono buone! 🙂

La ricetta è veloce e semplice…e se le ciliegie non vi vanno, usate qualche altro frutto! 🙂

INGREDIENTI ( per 5 cocotte ):

– un bel po’ di ciliegie;

– 50 g di zucchero;

– un po’ di marsala ( un bicchierino )

– uvetta q.b;

INGREDEINTI PER IL CRUMBLE:

– 90 g di farina 00;

– 60 g di zucchero di canna;

– 60 di margarina fredda di frigorifero a pezzetti ( o burro );

– 1/2 bustina di vanillina

Iniziate con il tagliare le ciliegie a pezzetti ( togliendo il nocciolo ), metteteli in una padella con l’uvetta e lo zucchero. Accendete il fuoco al minimo sotto la padella e mescolate; unite il bicchierino di marsala e fate cuocere per 10 minuti, mescolando in modo che il sapore si amalgami al tutto.

Lasciate riposare dentro la padella.

Nel frattempo prendete una ciotola un po’ capiente e aggiungete la farina, la vanillina , lo zucchero di canna e i pezzetti di margarina ( o burro ) e iniziate a lavorare con la punta delle dita abbastanza velocemente in modo da formare un composto ” sbricioloso ” .

A questo punto prendete le cocotte e , dopo averle imburrate e infarinate, mettete dentro le ciliegie con l’uvetta e coprite con il crumble.

Mettete in forno già caldo a 180° per 40 minuti e servite tiepido…ma anche freddo ha il suo perché 🙂

…e buon appetito!

Farro con pomodorini e….

Buongiorno!

Questo caldo è allucinante! Lo so, lo so…in qualche post precedente ero felice di sudare, forse perché era il primo caldo dopo un inverno ghiaccio! Beh, io non so voi, ma sono a pezzi… L’unica cosa che mi fa andare avanti è il pensiero della mia prossima vacanza ad agosto: Sicilia, io e la mia macchina! Ho deciso che mi farò un giro anche nell’entroterra per visitare quei paesini “sconosciuti” che secondo me hanno tanto da dare…e poi ovviamente mi farò anche il mare ( non sia mai! )…e so che dopo questa vacanza, avrò bisogno di un’altra vacanza per riprendermi da questo tour in solitaria!!! 😊

Oggi vi voglio dare una ricettina niente male… un bel piatto di farro fresco e nutriente, per affrontare una giornata senza appesantirsi troppo!

Io ho usato pomodorini rossi ( provenienza Sicilia 😊 ), pesto di basilico e zucchine ( dell’orto ) crude a pezzettini…poi voi potete metterci tutto quello che volete: le zucchine se non  vi garbano crude potete anche non metterle…il farro è buono sempre!

INGREDIENTI:

  • Pomodorini rossi tagliati in 4 ( almeno una decina )
  • Pesto di basilico
  • Zucchine tagliate a pezzetti piccoli ( almeno 2 o 3 )
  • Sale , olio e pepe
  • Farro della Garfagnana ( per la quantità io uso i pugni e di solito sono 2/3 pugni a persona… )
  • fiori di zucca tagliati a listarelle

 

Prendete i pomodorini e tagliateli in 4 parti, metteteli dentro una ciotola, mettete dentro 2 cucchiai di pesto di basilico, aggiungete i fiori zucca tagliati a listarelle sale, pepe e olio e condite il tutto…fate riposare e intanto tagliate  a pezzetti le zucchine…

Fate cuocere il farro ( di solito 20 minuti ) in una pentola di acqua salata e una volta pronto andate a condirlo con questo insieme di pomodori, pesto e zucchine….e gustatevelo durante un pranzo o una cena ! Non ve ne pentirete! Buon appetito!

 

Insalata di patate

E’ iniziato il caldo…il meraviglioso caldo! Non datemi della pazza, ma io sono nata a luglio e il caldo e il sole fanno parte del mio DNA…d’inverno mi rendo conto che mi spengo, ma appena un raggio di sole riscalda il mio viso, per me inizia l’estate! Pronta psicologicamente per fare la lucertola al mare…di scappare il sabato e godermi sdraio e sole 🙂

No, non faccio il bagno…1) non so nuotare 2) a Torre del Lago ( dove vado io al mare ) l’acqua non è proprio così splendida… 3) mi godo la brezza marina e il relax puro!

Comunque…oggi dato che era caldo per pranzo ho preparato patate lesse con pesto di baccelli.

La ricetta del pesto di baccelli la trovate qui, invece in questo post vi do la ricetta di questa “insalata di patate”… ovviamente ognuno può aggiungere tutto quello che vuole per renderla più golosa e meno sana della mia 🙂

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 3 O 4 PATATE MEDIE O GRANDI
  • 7/8 FIORI DI ZUCCA TAGLIATE A LISTARELLE
  • PESTO DI BACCELLI
  • 10 POMODORI CILIEGINI
  • SALE, PEPE
  • OLIO e 1 GOCCIO DI OLIO PICCANTE
  • ACETO ( FACOLTATIVO )

Prendete le patate e fatele lessare. Prendete una ciotola e tagliate in quattro i pomodori ciliegini, tagliate a listarelle i fiori di zucca, tagliate a pezzi le patate lessate e condite con sale, pepe, olio e due cucchiai di pesto di baccelli. Se vi garba, potete aggiungere un goccino di olio piccante 🙂

Ve ne innamorerete!

Buon appetito!

                          

Fluffosa al cacao, cioccolato fondente e fragole

Finalmente ho fatto la fluffosa anch’io!!!! Yeeeehhh!

Dopo tanta indecisione sulla grandezza dello stampo da comprare e dopo aver rotto le scatole alle ragazze di Ifood, mi sono fatta arrivare a casa quello da 17,5 cm…ma non pensiate che abbia subito pasticciato… solo al pensiero di mettermi a fare la fluffosa, mi prendeva l’ansia da prestazione… oh mammina che lavori!

Una volta che mi sono decisa c’è stata la ricerca e la scelta della ricetta …sieeee…non è mica stata facile questa fluffosa! Non pensavo che almeno la prima volta fosse così impegnativa!

Per questa mia prima ricetta ho preso in prestito quella di Ciliegine Rosse, perché mi è garbata la foto e perché mi è sembrata abbastanza semplice da fare… ma a differenza della sua non ho messo l’arancia, di zucchero ne ho messo meno e di quello semolato e per la “ganache” ho fatto sciogliere il cioccolato fondente con il latte…e poi le fragole… comunque la ricetta è la sua!

Durante la preparazione avevo una paura folle che gli albumi montati si smontassero, che una volta pronta, nel girarla, cadesse ogni cosa, che non lievitasse…ho fatto venire l’ansia a tutti in casa, cane compreso! E mentre aspettavo che finisse di cuocere ho anche messaggiato su facebook nel gruppo di IFOOD: devo dire che le ragazze che hanno risposto sono state dolcissime perché hanno aspettato con me il momento della sfornatura…e lì mi sono sentita “coccolata” 😊

La fluffosa è stata preparata e cotta il sabato, mentre domenica ho fatto tutto quello che si doveva fare: toglierla dallo stampo e decorarla… e qui devo ringraziare il mio cane Toby che ha seguito con MOLTO interesse e serietà tutti i passaggi: doveva vedere che tutto fosse andato per il meglio e che la torta fosse mangiabile…embè… non si può presentare in tavola una torta brutta e cattiva…non sia mai! …Se non avessi lui !!!

Alla fine ce l’ho fatta ed è venuta buonissima e di questo sono proprio contenta e soddisfatta…è piaciuta ed ora… via libera alle fluffoseeeeeeeee!

 

INGREDIENTI:

  • 4 uova ( temperatura ambiente)
  • 150 g di zucchero semolato
  • 200 g di farina 0
  • 30 g di cacao amaro
  • 150 ml di latte p.s ( + quello usato per sciogliere il latte )
  • 80 ml di olio di mais di girasole
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito
  • 100 g di cioccolato fondente
  • Fragole

Ho preso le uova ed ho separato i tuorli dagli albumi.

Ho preso una ciotola ed ho messo farina, il lievito, il cacao, lo zucchero, il pizzico di sale ed ho mescolato un po’ il tutto per far amalgamare gli ingredienti; poi ho messo i tuorli, il latte, l’olio ed ho mescolato tutto finché non è venuto un composto omogeneo.

Ho montato a neve fermissima gli albumi e li ho aggiunti al composto, mescolandoli piano dal basso verso l’alto.

Ho preso lo stampo da fluffosa ( non l’ho né unto né infarinato ) ed ho versato dentro il composto; ho infornato a forno già caldo a 165/170 gradi per 60 minuti e una volta pronta, ho rigirato lo stampo sui piedini e l’ho lasciata raffreddare.

Una volta fredda la sfornate magari aiutandovi con un coltello a staccare un po’ dalle pareti dello stampo, fate sciogliere il cioccolato con il latte e poi versate sopra, aggiungendo le fragole a pezzetti e un po’ di impasto cotto sbriciolato e riscaldato: si era un po’ gonfiata e per pareggiarla ho tagliato la parte gonfia e l’ho sparsa un po’ sopra…insomma…come ha scritto Monica Zacchia su FB, ho iniziato con il botto!

W la fluffosa!