Panino con petto di pollo

….Questa non è una ricetta e non voglio nemmeno farla passare come tale, ma è stato un modo diverso per me per mangiare il petto di pollo che praticamente devo mangiare ogni settimana. Sto seguendo una dieta ed è prevista, una volta alla settimana, la carne bianca: ormai non so più come cucinarla e ogni volta mi devo inventare qualcosa di nuovo…e stasera mi sono fatta il panino!  Sì ok il pane non è proprio l’ideale in una dieta lo so, ma ogni tanto uno strappo lo si può anche fare! 😀

La gratella non ce l’ho e quindi dopo aver fatto riscaldare una padella, ho tagliato a pezzetti il petto di pollo e l’ho messo a cuocere, senza olio, a fuoco vivo. Sale e pepe e continuo a rigirarlo. Ho fatto riscaldare due fette di pane, ho tagliato un pomodoro a fette e l’insalata a listarelle. Ho preso una fette di pane, ho messo i pomodori e l’insalata ed ho condito con sale e olio ( poco ) e sopra ho messo i pezzetti di pollo pronti.

Se volete metteteci dentro un po’ di maionese… sicuramente avrà più gusto!

E la prossima settimana come lo mangio? Mi date qualche idea?

 

Panna cotta al cioccolato bianco e marmellata di more

Ho superato la metà di luglio ed ho ancora 3 settimane di lavoro! Giuro che non ne posso più: voglio prendere finalmente la mia macchina e andare via, farmi il mio viaggio in solitaria in Sicilia e ripulirmi la testa e i pensieri…e dire basta alle bugie, alle mezze verità, ai segreti e ai sotterfugi… ho deciso che queste cazzate le lascio agli altri, ma purtroppo mi fanno rimanere ancora un po’ male… Mi voglio godere la mia sincerità e la mia spontaneità!

…Vabbè, dopo questo piccolo sfogo personale…BUONGIORNO! Come state tutti quanti? Oh mamma, era un po’ che non scrivevo…ehm…e se vi dicessi che sono diventata pigra? E se vi dicessi che la voglia di pubblicare era poca? Lo so, non si fa così…ma a me questo caldo mi annienta e quando non lavoro, mi butto in piscina e ciaone proprio: magari penso a mille ricette, ma rimangono tutte nella mia testa…. Vedrò di impegnarmi un pochino di più…dai…facciamo così!

Questa ricetta voglio dedicarla a delle persone speciali che ho rivisto recentemente e che non vedevo da 8/9 anni…dopo tanto tempo ci siamo riviste e sembrava che ci fossimo salutate qualche giorno prima…è questa la magia della vera amicizia: quando ti ritrovi e sembra che non ci si sia mai allontanate…nessun silenzio imbarazzante ma ore e ore a chiacchierare, a ridere e a raccontarci…a dare per naturale e normale essere lì insieme…

Vaaaaaabene…passiamo alla ricetta perché altrimenti mi commuovo e inizio a piangere!

Allora…per questa domenica appena passata ho preparato la panna cotta al cioccolato bianco con la marmellata di more non fatta da me, ma comunque è stata spolverata lo stesso!

INGREDIENTI:

  • 500 ml di panna liquida fresca
  • 200 ml di latte p.scremato
  • 10 gr di colla di pesce
  • 1 tavoletta di cioccolato bianco
  • 80 gr di zucchero semolato
  • 1 bustina di vanillina
  • Marmellata di more

 

Per prima cosa mettete dentro una bacinella d’acqua i fogli di colla di pesce per ammorbidirli. Tagliate poi a pezzetti il cioccolato bianco. Prendete un pentolino e versate panna e latte insieme. Fate riscaldare a fuoco basso senza far prendere il bollore e quando inizia a riscaldarsi mettete la cioccolata bianca a sciogliere. Girate e aggiungete la bustina di vanillina. Una volta terminata la “cottura” ( 10 minuti ) prendete la colla di pesce, strizzatela e mettetela dentro il pentolino e girate in modo da farla sciogliere.

Prendete le ciotoline e alla base mettete la due cucchiai di marmellata di more; poi aggiungete la panna tiepida/fredda e mettete in frigo per 6/8 ore.

Prima di servirla mettete sopra due cucchiai di marmellata diluita con l’acqua ( mettetela fredda ) e grattate un po’ di cioccolato bianco sopra… io l’ho servito con due lingue di gatto, ma è buona anche senza nulla!!

 

             

W la bietola!

Stamani mi sono svegliata ed ho deciso che avrei cucinato io! Ho fatto colazione, mi sono fatta la mia ora di tapis roulant e dopo una gran bella doccia fresca, mi sono avviata verso l’orto! Ho preso i fiori di zucca ( belli, aperti, con un colore bellissimo), le zucchine e la bietola…quanto mi garba la bietola!!! Bella, verde e profumata: riesce a dare alla pasta un sapore delicato ma al tempo stesso si fa sentire, senza essere “prepotente” nel gusto…

Una volta in casa ho preso le bietole, le ho unite insieme e ho tolto “il gambo”, le ho tagliate a listarelle e le ho messe in una padella con olio e aglio ( rigorosamente schiacciato )a cuocere ..ho aggiunto un po’ d’acqua fino a quando non si sono cotte, ho aggiunto un po’ di passata di pomodoro, in modo da colorare un po’ le bietole cotte, sale, pepe e peperoncino ( non troppo )…

Una volta che tutto si è amalgamato e insaporito, ho aggiunto i fiori di zucca tagliati ed ho mescolato e lasciato cuocere ancora qualche minuto.

Ho aggiustato di sale ed ho condito il piatto di pasta…

e buon appetito!