Sugo al pomodorino molto veloce

Adoro le verdure, i sughi semplici, quelli che sanno di buono solo dal profumo mentre stanno cuocendo in padella… sono quelli che quando ci condisci la pasta vorresti che il tuo piatto non finisse mai …che se ti dovessero mettere davanti agli occhi 200 g di pasta, saresti capace di divorartela tutta, magari facendo anche la scarpetta 🙂

Io sono molto più carnivora che pastaiola, ma quando mangio la pasta adoro i sughi con le verdure o degli ottimi spaghetti al burro e pepe o con qualche trito particolare…aglio olio e peperoncino che ti lascia la bocca piccantosa…

Oggi c’erano loro…dei pomodorini siciliani gustosi, preparati nel giro di 10 minuti…che sono andati a condire uno spaghetto quadrato della Barilla davvero buono…vabbè, mi viene la bavetta alla bocca soltanto a ripensarci 🙂

INGRENDIENTI:

  • 3 spicchi d’aglio
  • olio evo
  • pomodorini
  • sale, pepe e peperoncino
  • basilico
  • spaghetti quadrati Barilla
  • parmigiano reggiano ( facoltativo )

Prendete una padella antiaderente, metteteci un po’ di olio e fate soffriggere 3 spicchi d’aglio schiacciato. Quando l’aglio inizia a soffriggere, mettete dentro i pomodorini un po’ pelati un po’ no, sale , pepe, peperoncino e lasciate cuocere… verso la fine aggiungete due o tre foglie di basilico e lasciate insaporire il tutto…

Mettete l’acqua salata per la pasta a bollire e mettete gli spaghetti… una volta cotta, scolate la pasta e rimettetela dentro la padella : accendete a fuoco basso e mescolate il tutto, mettendo anche un po’ di parmigiano reggiano grattatugiato ( se piace ) e mescolate fino a quando tutti gli ingredienti non si sono amalgamati….

beh, che dirvi….buon appetito!

 

IMG_6924

IMG_6925

Re-Cake 2.0 : Torta ( focaccia ) salata con formaggio di capra, pomodorini e basilico!

Qualche volta riesco a partecipare pure io… oddio, dal punto di vista estetico non mi vengono proprio precise come tutte le altre foto che vedo pubblicate sul gruppo su Facebook, ma dal punto di vista del gusto…beh, mi faccio i complimenti da sola ahahahahahah…

Però con questa ricetta mi sono salvata , perché si poteva scegliere la torta salata o la versione più cicciosa tipo focaccia…e secondo voi, che cosa ho scelto io? 🙂

IMG_3231 Ovviamente la cicciosaaaa!!!

Della ricetta originale si poteva cambiare qualcosa, come il tipo di farina e l’olio…

Io ho usato 170 g di farina 0 e 50 g di farina di farro e alla fine ho irrorato con olio piccante :). Il tempo di cottura è stato un po’ di più dei 30 minuti consigliati, ma credo fosse dovuto al fatto che il forno non fosse a temperatura quando ho infornato… 

Comunque sono soddisfatta di tutto ciò!

IMG_3228

Grazie Ragazze e alla prossima Re-Cake 2.0!

Gnocchi al pesto di pistacchi

Buongiorno e buona domenica a tutti!

Oggi è l’ultimo giorno di agosto e da domani si riprendono le varie attività che sono state sospese ab fine luglio e se ne riprenderanno di nuove… sì, perchè c’è voglia di nuovo, di fare, di darsi una smossa…e di idee ce ne sono tante… Se tutto va bene , più avanti vi metterò al corrente di tutte le mie idee!

Nell’attesa dell’inizio di settembre ( 24 ore ), vi voglio deliziare con una ricetta che ho voluto un po’ stravolgere e che mi è piaciuta parecchio: il pesto di pistacchi fatto con il basilico al posto del prezzemolo della ricetta originale e senza latte.

Beh, a me è garbato e spero che possa garbare anche ai coraggiosi che vorranno provare questa ricetta.

INGREDIENTI: ( la quantità indicata è per una sola persona )

– gnocchi;

– basilico una manciata di foglie;

– 20 pistacchi non salati;

-sale;

– 3 cucchiai di grana padano ( non avevo il pecorino romano );

– olio evo

Prendete basilico, pistacchi e il grana grattugiato e metteteli nel tritatutto. Tritate bene e il composto ottenuto mettetelo in ciotolina, nella quale andrete ad aggiungere un po’ di olio, finchè non avrà preso la consistenza che più vi aggrada. Io ho messo 1 cucchiaio di olio, ho girato e aggiustato di sale ( se mettete il pecorino attenzione con il sale perchè è un formaggio già saporito di suo a seconda della stagionatura ).

Ho messo gli gnocchi in acqua bollente e il pesto in una padellina.

Al pesto ho aggiunto un po’ di acqua di cottura in modo che si formasse una salsina più fluida, ho scolato gli gnocchi nella padella ed ho amalgamato il tutto girandoli nel pesto.

Ho impiattato e mi sono detta ” Buon appetito! “

 

foto 2-25 foto 3-19 foto 1-23 

Spaghetti alla chitarra con crema di melanzane e granella di pistacchi

Questa ricetta mi è venuta voglia di provarla dopo aver guardato una puntata di Cuochi e Fiamme, dove una concorrente ha fatto la crema di melanzane.

Sono sincera: non avevo idea dell’esistenza di questa meraviglia e avendo a disposizione un orto di melanzane, mi sono messa subito all’opera!

Il mio errore è stato nono sbucciare le melanzane, però aggiustando un po’ di qua e un po’ di là, gli spaghetti alla chitarra si sono fatti mangiare con gusto! E poi come tocco personale ho voluto provare a spolverare sopra la granella di pistacchi tritati…Mi sarebbe garbato andare in ferie in Sicilia e quindi, per riempire questa mancanza… sto usando sapori e ingredienti che secondo me ricordano i mari cristallini siciliani!

Magari poi unn’è vero nulla, ma a me mi garba pensare così 🙂

INGREDIENTI:

– 2 o 3 melanzane ( io ho preso quelle lunghe );

– 1 spicchio d’aglio;

– 10 pistacchi non salati tritati a pezzetti non fini;

– olio;

– 3 foglioline di basilico;

Iniziate a tagliare le melanzane a dadini ( io non ho sbucciato le melanzane, ma bisogna togliere la buccia) e metteteli in una padella con un poco di olio e uno spicchio d’aglio. Fate stufare le melanzane, aggiungendo un po’ di sale e un po’ di pepe. Una volta pronte, mettetele dentro un pentolino o nel contenitore del mixer, aggiungendo un po’ di olio evo e un poco di acqua calda e mixate il tutto, fino ad ottenere una crema. Aggiustate di sale, senza esagerare in quanto , una volta pronta la pasta, dovrà essere riscaldata con un po’ di acqua di cottura della pasta.

Prendete la cremina, mettetela in una padella e fate riscaldare con un filo di olio. Cuocete la pasta e prima di scolarla, tenete da parte un po’ di acqua di cottura. Scolate la pasta, mettetela nella padella insieme alla crema di melanzane, aggiungete le foglie di basilico e l’acqua di cottura per emusionare il tutto e per creare una cremina più fluida. Mescoalte il tutto, fate la porzione di pasta nel piatto e spolverizzate con la granella di pistacchio. 

Buon appetito!

foto 3-7 foto 2-9

Pappa col pomodoro

Rieccomi qui, con la mia tastiera nuova e ricettine nuove.
Mi sono data al salato ( per forza di cose: sono da sola!! ) ed ho scoperto il gusto di cucinare!
A mio favore gioca il fatto che ho le verdure del babbo a completa disposizione: zucchine, fagiolini, bietola, peperoni…ma soprattutto pomodori! Dire che mi stanno uscendo dagli occhi non è un modo per farsi due risate…è proprio così! Quind , visto e considerato che ne ho a tonnellate, le mie ricette in questo periodo vedono tra gli ingredienti, la presenza fissa dei pomodori!
La prima ricetta che ho voluto sperimentare, è stata la pappa col pomodoro. Ho chiamato mamma e mi sono fatta dare la sua ricetta… Beh, ammetto che si sente che c’è stata una mano differente nel cucinare, ma il risutato non è stato niente male: si può sempre migliorare, ma non è andata così male!

foto 4-4

INGREDIENTI:

– pomodori maturi almeno una decina;

– 1 spicchio d’aglio sbucciato;

– 2 foglie di salvia;

– olio evo q.b;

– 50g a persona di pane vecchio di almeno un giorno;

– 1/2 dado vegetale;

– sale, pepe;

Iniziate con il mettere i pomodori dentro una ciotola di acqua bollente, in modo da sbucciarli senza fare fatica. Sbucciateli e metteteli da parte. Tagliate a pezzetti il pane.
Rosolate in una pentola con poco olio lo spicchio d’agio sbucciato con le due foglie di salvia. Prendete il pane fatto a pezzetti e mettetecelo dentro, girando in continuazione. Aggiungete a questo punto il pomodoro fatto a pezzetti, sale, pepe e un po’ d’acqua, aggiungete il mezzoo dado e fate andare a fuoco medio e mescolate in continuazione, fino a quando il pomodoro non si sarà “spappolato” insieme al pane. Continuate la cottura finchè non sarà diventato una pappa. Spegnete il fuoco e aggiungete due o tre foglie di basilico. Coprite con un coperchio e lasciate profumare.
Servite nei piatti e… buon appetito!

 

foto 3-12 foto 1-11 foto 2-11

Un primo speciale: gnocchetti di farro, cozze e pomodorini!

Anche questo mese partecipo al Recipe-tionist e nel mese di luglio/agosto le ricette da scopiazzare sono quelle di laGreg. 😀

Ho iniziato a scorrere le sue ricette, a guardare le foto e a leggere gli ingredienti e l’attenzione si è soffermata su una ricettina semplice e facile da fare ma con un gusto tutto particolare ed ho deciso che LEI sarebbe stata mia!

Prima di iniziare ho impiegato un pò di tempo: lo sapete, l’idea dell’impastare mi agita e mi angoscia…e allora, che ci volete fare? Poi inizio e non ci penso più!

Quindi, ieri a pranzo mi sono gustata questa meraviglia: gli ingredienti sono i soliti, tranne per le cozze ( io quelle già sgusciate )… poi non ho cambiato una virgola, perchè la perfezione non si cambia!

E poi…il primo PRIMO delle cosine buone non poteva non essere buono!

INGREDIENTI:

per gli gnocchetti:

– 200 gr di farina 00 (+ quella per impastare)

– 200 gr di farina di farro

– 60 gr di olio e.v.o.

– 500 ml di acqua

per il sugo:

– 10-12 pomodorini

– 1 kg di cozze

– 1 spicchio di aglio

– vino bianco

– abbondante pecorino grattugiato

– basilico

In un pentola dai bordi alti portate a bollore l’acqua e l’olio, unite quindi le due farine a fate cuocere per qualche minuto a fuoco basso mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando il composto non si stacca dalle pareti.

Fate raffreddare l’impasto e su una spianatoia lavoratelo aggiungendo della farina (00 o di farro) fino ad ottenere una massa morbida ma non collosa. Ottenete delle striscioline dalle quali ricaverete con il coltello dei piccoli gnocchi della lunghezza di 2 cm circa (per farli rigati come i miei utilizzate i rebbi di una forchetta oppure l’attrezzino per i garganelli). Poneteli su un vassoio ben infarinato.

Lavate accuratamente i pomodorini, il basilico e le cozze. In una padella ampia rosolate lo spicchio di aglio, quando sarà imbiondito toglietelo e versate i pomodorini tagliati in due ed il basilico. Fate cuocere a fuoco moderato per qualche minuto dopodiché unite le cozze. Sfumate con il vino bianco ed attendete che le cozze si aprano.

Nel frattempo lessate gli gnocchetti in acqua bollente salata, scolateli quando vengono a galla e saltateli in padella con la cozze. Unite il pecorino grattugiato e mantecate per qualche istante.

Guarnite con dell’altro basilico e servite subito.

foto.1JPG foto (67) foto (68) foto (66)

Con questa ricetta partecipo al The Recipe-tionist di Luglio