Torta speziata agli agrumi Re-Cake 2.0

Buongiorno! Siamo arrivati a venerdì…Fuori c’è il sole, l’aria è frizzantina ma primaverile e fra poco ci sarà l’Eclissi di sole…Questa settimana è davvero volata: continua il mio tirocinio presso l’Usl di Prato con il lavoro con i DSA e continuano i pensieri su un futuro non tanto futuro… decisioni da prendere che non sono così semplici … valutazioni da fare e una serie di emozioni che entrano in gioco… uff…che fatica!

Per non pensare troppo ho provato a fare questa torta! Sono iscritta e seguo da tantissimo tempo il gruppo di Re-Cake 2.0 su facebook: ogni mese ci sono ricette sublimi ed era tanto che non ne facevo più una… Questo mese ho deciso di provare a rifarla…ma ahimè omettendo un ingrediente… la cannella…in casa mia non piace…anche se ne metto una puntina minuscola, viene subito sentita…. quindi…. si fa la torta senza cannella!

Per fare questa torta io ho dimezzato le dosi: volevo fare i muffin, ma non volevo rischiare di farne in quantità aziendali :)…le fette di arancia le ho messe sopra e poi…una volta tirati fuori dal forno , li ho spennellatii con abbondante succo con miele, zucchero e margarina vegetale ( al posto del burro ).

Non conoscevo il cardamomo, ma lo avevo trovato tempo fa al supermercato e lo avevo comprato, in attesa di usarlo…forse doveva essere utilizzato con la cannella per “addolcire” il sapore…non so…comunque, se le cose non si provano non si potrà mai capire come abbinarle!

Come agrumi ho usato arance e limoni…e, in mancanza dell’estratto di vaniglia, ho messo la vaniglina… il risultato sicuramente non è stato il sapore originale che doveva avere la torta vera e propria, ma chi l’ha assaggiati non si è lamentato…anzi… 🙂

Ringrazio le ragazze che hanno dato vita a tutto questo e come sempre non vedo l’ora di vedere la prossima ricetta!

Buon fine settimana!

IMG_2390 IMG_2389

HIBERNUM e lo spirito di aggregazione

Prendi 3 ragazzi con la passione della storia medievale, mescolali con un po’ di Ippocrasso ( bevanda bevuta a quei tempi ), aggiungi l’ingrediente segreto e ottieni l’Hibernum,  una bevanda unica nel suo genere e più interessante  per i palati di coloro che desiderano bere qualcosa di diverso,  moderatamente alcolico , dal sapore speziato e dolce allo stesso tempo.

Al primo sorso si rimane inebrianti dall’esplosione dei sapori speziati che sembrano voler primeggiare l’uno sull’altro: cannella,  pepe, zenzero,  lasciando in bocca un piacevole retrogusto di arancia amara; al secondo sorso ti conquista definitivamente !!! 

L’Hibernum si accompagna perfettamente con dolci e confetture varie, anche se la sua “morte” ė il cioccolato fondente. 

…e secondo voi mi facevo scappare un’occasione del genere ?!?!?!? 

Appena mi è stata data in omaggio, mi sono messa subito all’opera , abbinando la classica torta al cioccolato fondente ai sapori speziati di questo vino.

INGREDIENTI:

– 150 g di cioccolato fondente; 

– 150 g di farina 00;

– 2 uova; 

– 50 g di margarina; 

– 90 g di zucchero semolato;

– 1/2 bustina di lievito;

– 1 bicchierino di Hibernum; 

– 1 pizzico di sale

– latte q.b

– 10 g di cacao amaro

Mettete a sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e la margarina.  Prendete le uova e sbattetele dentro ad una ciotola con lo zucchero e il pizzico di sale. 

Quando saranno bianche e spumose aggiungete la margarina sciolta, il cacao amaro,, la farina e il lievito e iniziate a mescolare. Aggiungete un pochino di latte in modo che il composto non risulti troppo denso. Aggiungete il cioccolato sciolto e il bicchierino di Hibernum.  Mescolate bene il tutto. Prendete una teglia, ricoprite con carta da forno bagnata e strizzata, mettete dentro il composto e infornate a 180 gradi per 20 minuti. Una volta pronta lasciate raffreddare, tagliate a pezzetti e… buon appetito! 

 

foto 4-3 foto 2-7 foto 1-7 foto 5    

Andate anche a visitare il loro sito internet www.hibernum.it e la loro pagina Facebook Hibernum oppure , per chi è di zona, si trovano a Prato in via S.Trinita , 49 

 

 

 

 

Plumcake alle mele e zucchero di canna

Il plumcake è uno dei dolci preferiti in casa mia e le torte, muffin e tutto quello che contiene mele sono, ahimè, un mio tallone d’achille! C’è sempre qualcosa che non torna…

A questo giro ho voluto osare… sono testarda: finché non ci batto la testa una miriade di volte, non mollo!!

INGREDIENTI:

– 280 g di farina 00;

– 2 uova;

– 100 g di olio di semi;

– 100 g di latte parzialmente scremato;

– 120 g di zucchero di canna;

– 1 bustina di vanillina;

– poca cannella;

– due pizzichi di sale;

– 1/2 bustina di lievito per dolci;

– 3 mele tagliate a pezzetti/cubetti

– 2 mele per la decorazione ( in casa avevo le pink lady )

Iniziate montando con la frusta le uova con lo zucchero di canna e la vanillina. Versate l’olio e continuate a montare per amalgamare bene. Aggiungete la farina con il lievito e il latte. Aggiungete la cannella e mescolate bene. Tagliate a pezzetti le mele e aggiungete all’impasto ottenuto.
Versate l’impasto in uno stampo per plumcake con all’interno la carta forno ( o imburrato e infarinato ) e mettete sopra le mele tagliate a fette.
Spolverate la superficie del dolce con lo zucchero di canna (abbondare) e infornate a 180°C in forno statico preriscaldato per circa 50 minuti…Lasciate raffreddare e …buon appetito!

foto 1-2 foto 2-2 foto 2-3 foto 4foto 3-1

Io e lo Strudel!

Ieri pomeriggio c’era un tempo da lupi: temperatura esterna parecchio bassa, tuoni, lampi, pioggia e grandine… sola in casa e con il forno che mi diceva: “allora?!?!?!?”…eh, allora… allora con questo tempo si fa, o meglio, si prova a fare lo Strudel!

Era parecchio tempo che avevo voglia di farlo, ma l’ho sempre associato a tempo da inverno e ieri era la giornata giusta per sperimentare!

Mi sono anche divertita a farlo. Alla fine è semplice, abbastanza veloce ed è una goduria sentirne il profumo quando è in forno!

…Il risultato? Beh…non sentendo nessun commento da parte del babbo, nè positivo nè negativo, mi sono un attimino preoccupata, ma quando ho visto che ha ripreso una seconda fetta, mi sono sentita crescere di un metro! Le foto parlano da sole!

INGREDIENTI:

150 gr di farina 00

120 gr di zucchero

70 gr di burro ( io ne ho messo 50 gr perchè avevo solo quello )

1 uovo

4/5 mele

40 gr di pinoli

50 gr di uvetta

3 fette di pancarrè

marmellata di arance ( o come più vi piace )

cannella q.b.

1 bustina di vanillina

uovo per spennellare

zucchero a velo per guarnire

In una ciotola lavorate la farina con l’uovo, il burro fuso, 20 gr di zucchero e 3 cucchiai di acqua. Impastate a lungo e con energia, finchè otterrete un impasto liscio ed elastico: formate una palla e lasciate riposare la pasta a temperatura ambiente sotto un asciughino.

Mentre la pasta è a riposo, prendete una ciotola e metteteci dentro le mele sbucciate  e tagliate a cubetti, lo zucchero rimanente, la cannella, i pinoli, l’uvetta fatta rinvenire nel rum, le fette di pancarrè passate al tritatutto, la vanillina e i 3 cucchiai di marmellata e amalgamate bene tutti gli ingredienti.

Riprendete la pasta e iniziate a lavorarla con il mattarello: stendetela in modo fine e datele una forma rettangolare( se si dovessero formare dei buchini, non vi preoccupate: il risultato sarà sempre ottimo!): nel mezzo della pasta metteteci il composto di mele e chiudete la sfoglia sia sopra che ai lati che dovranno essere ben chiusi per non far uscire il composto durante la cottura ( …tanto un pò esce sempre 😉 ).

Mettete in una teglia la carta forno e mettete il vostro strudel sopra, facendo attenzione a non romperlo durante il passaggio.

Spennellate lo strudel con un uovo leggermente sbattuto e mettete in forno a 180° per 45 minuti. Una volta pronto, lasciate intiepidire e spolverizzate con zucchero a velo e….buon appetito!

N.B.: cliccate sulle foto… rendono meglio l’idea!

foto-5 foto-7 foto-6

foto

Il tortino che divenne un muffin!

<< Vale senti, ma quella mela renetta ti serve?>> mi ha chiesto oggi la mia mamma prima di pranzo… La guardo titubante come per dire “aspetta che ci penso”, ho pensato in un nano secondo a cosa mi sarebbe potuta servire ed ho risposto << Sì, in qualche modo la uso!>>

Sapevo di aver preso da qualche parte una ricetta ( l’ennesima ) con la mela dentro, ma non ricordavo se gli ingredienti c’erano tutti oppure se mancava qualcosa… Ho preso il mio quaderno delle ricette ed ho iniziato a sfogliare; ed eccola lì, bellina nella sua pagina, scritta in modo veloce ma capibile: la guardo ed ho tutto quello che mi serve…peccato che sia la ricetta di una tortina… e vabbè, l’abito non fa il monaco..e quindi…magia magia… diventerai un muffin!

Il risultato è stato ottimo, il profumo inebriante, la consistenza in bocca sublime….

Un vero toccasana per lo spirito, il corpo e le papille gustative!

INGREDIENTI:

1 mela

175 gr di farina integrale

125 ml di succo di mela

100 gr di zucchero di canna

1 uovo

2 cucchiai di uvetta

1 cucchiaio di pinoli

2 cucchiai di olio di semi

1 bustina di lievito vanigliato

cannella q.b.

Sbucciate la mela e tagliatela a fettine sottili ( lo potete fare anche alla fine ). In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti, tranne la mela, facendo attenzione a non formare grumi. Prendete la vostra teglia da muffin, disponete i pirottini ( io non l’ho fatto perchè li avevo finiti e quindi ho imburrato poco il fondo e le pareti e messo un pochino di farina …non si sa mai che si attaccassero ) e versateci dentro il composto ottenuto per 3/4. A questo punto mettete sopra, facendo un pò affondare, le fettine di mele.

Mettete in forno per 30 minuti a 180°; una volta cotte mettete sopra un pò di zucchero di canna o granella di zucchero, fate raffreddare e …buon appetito!

ImmagineImmagine

 

Con questa ricetta partecipo al contest di La Forchetta..nel brodo

 

banner

La Torta alle spezie di Kay-Marie James

..<< E la torta? >>

<< E’ una torta semplice >> rispose Harry << Niente di complicato. >>

<< Niente di complicato >>…. 

<< Sarà una torta alle spezie >> disse Harry…

Dal libro Le maniglie dell’amore di Kay-Marie James ho deciso di provare e sperimentare questa torta… doveva essere con la glassa, ma il mio cervellino si è fermato alla frase << sarà una torta alle spezie >> …e quindi… che torta alle spezie sia!!!

Un libro piacevole, che “divori” nel giro di poche notti, dove vengono mescolati l’amore e la cucina, nel quale una coppia si trova ad affrontare ciccia, diete e divieti…una commedia che insegna come cambiare gli ingredienti alla vita di coppia rimanendo perfettamente felici…

INGREDIENTI per 4 persone:

– 125 gr di burro
– 125 gr di zucchero integrale
– 2 uova
– 100 gr di farina
– 750 gr di farina di manioca
– 50 gr di uvetta sultanina
– 15 gr di cannella in polvere
– 5 gr di
– 4 chiodi di garofano
– 1 bustina di lievito in polvere

– 20 gr di latte

– sale

Prima di tutto mettete l’uvetta in una ciotola di acqua tiepida; lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero per una decina di minuti, unire i due tuorli, l’uvetta, le farine e il latte.

Mettete le spezie, un pizzico di sale e gli albumi montati a neve e mescolate. Infine aggiungete il lievito e mescolate bene. Imburrate ed infarinate una tortiera e versarvi l’impasto. Cuocete in forno a 180 °C per un’ora circa… e buon appetito!

N.B. : io ho messo accidentalmente troppi chiodi di garofano e il loro gusto forte è andato a rovinare un pò il sapore…peccato… però mi consola il fatto che la prossima volta saprò migliorarmi sicuramente!

ImmagineImmagineImmagine

Con questa ricetta parecipo al contest di Rosso Lampone 

e al Contest ” Spezie ed erbe aromatiche “ di La Stufa economica

banner 1 piccolo

Ventagli di pasta sfoglia

ImmagineTempo fa avevo voglia di fare qualcosa di semplice, veloce e soprattutto buono 🙂 e girellando per internet ho trovato la ricetta di questi biscotti , buoni per qualsiasi occasione: sia con il caffè, sia dopo pranzo, sia con un thè caldo…

E quando li ho sfornati e presentati ai palati dei miei genitori, ho scoperto che sono i loro biscotti preferiti! Meglio di così non poteva andare!!!

1 rotolo di pasta sfoglia;

80 gr di zucchero;

una puntina di cannella in polvere

Distendere la pasta sfoglia e distribuire sopra lo zucchero mescolato con la cannella: stendere con il mattarello per far aderire meglio lo zucchero alla sfoglia.

Arrotolare la pasta partendo dalle due estremità fino ad arrivare al centro, ottenendo così due cilindri avvolti l’uno verso l’altro, uniti al centro.

Con un coltello con lama liscia tagliare a fettine e disporre su una teglia da forno ricoperta da carta da forno e adagiarle sopra. Infornare in forno già caldo a 180° e far cuocere per 20 minuti circa. Controllare la cottura ogni poco e, se necessario, girarli. Sono pronti quando sono ben dorati.

Una volta cotti, tirare fuori la teglia dal forno e lasciare raffreddare.

Una volta freddi, metterli  su un piatto e servire … e buon appetito!

 

Con questa ricetta partecipo al contest di